Franco Salvia

Franco Salvia, nato a Monopoli, ha studiato al Centro Sperimentale di Cinematografia (C.S.C.). Il suo primo lungometraggio dal titolo "Dedicato a una stella", ha riscosso no-tevoli successi di critica e di pubblico. Tra i suoi film: Prigionieri di un incubo, Vento di primavera, Il sottile fascino del peccato. Comune denominatore: la passione per la pro-pria terra, che si evince dall'aver realizzato tra i colori e i suoni della Puglia la maggior parte dei suoi lavori cinematografici e televisivi, nei quali ha voluto evidenziare i sapori esclusivi di un mondo vero, fatto di piccole cose, di tradizioni popolari, forti sentimenti e legami familiari.